ANPd’I Siena

 

Era il 1964 quando un giovane studente in medicina, Luciano Cartocci, decise che doveva diventare paracadutista. Ci voleva un istruttore. Iniziò così la ricerca in una città dove, a parte la modesta attività di volo amatoriale svolta all’aeroporto di Ampugnano da uno sparuto gruppo di appassionati piloti del locale Aereo Club, tutto pareva saldamente ancorato a terra. Finalmente, dopo lunghe ed estenuanti ricerche, l’aspirante allievo paracadutista trovò il suo uomo e da quell’incontro sarebbe nata la storia del paracadutismo senese.
Infatti, a Colle di Val d’Elsa, celato sotto le spoglie di un tranquillo maestro elementare, c’era un veterano di guerra, Asvero Pacini, che aveva combattuto giovanissimo nelle fila dei paracadutisti della RSI e che, dopo le inevitabili vicissitudini della prigionia, non avendo ancora assolto l’obbligo della leva, era tornato ad indossare l’uniforme dei paracadutisti alla ricostituita scuola di Viterbo, dove aveva conseguito anche la qualifica di istruttore di paracadutismo.
Dall’incontro tra il veterano e l’aspirante allievo sarebbe nata la storia del paracadutismo senese.
Non essendo possibile  organizzare un corso per una sola persona, Cartocci fece pubblicare sui giornali cittadini un trafiletto dove si annunciava che la Sezione Aeronautica del CUS avrebbe tenuto lezioni per l’abilitazione al lancio e cominciò una difficilissima opera di persuasione su tutti gli amici per convincerli ad iscriversi.
Visto, però, che all’epoca solo l’Associazione Nazionale Paracadutisti poteva tenere corsi per civili e la SMIPAR (Scuola Militare di Paracadutismo) per militari, la decina di persone che aderirono al primo corso senese si dovettero iscrivere, per dar inizio al paracadutismo a Siena, all’ANPd’I di Firenze. Nell’anno successivo, 1965, questi primi allievi effettuarono i tre lanci prescritti e fu così possibile costituire a Siena la Sezione Provinciale dell’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia.
I frequentatori del primo corso ed “involontari” soci fondatori della Sezione Provinciale ANPd’I erano Piergiovanni BELLINI, Arturo BENI, Gabriele BOZZINI, Alfredo CORSINI, Andrea CORSINI, Renzo FRANCIONI , Mauro PASQUINUZZI.
Successivamente, Siena è stata sede per molti anni di una prestigiosa Scuola Nazionale, ma, soprattutto, la sezione di Siena ha il merito di aver avvicinato moltissimi giovani ad un’attività straordinaria.